Classifica assicurazioni italiane 2017, continua la crescita di Afi Esca

L’annuale appuntamento con “Premi del lavoro diretto italiano 2016”, la classifica dei gruppi assicurativi italiani rilasciata dall’Ania, ha riservato anche quest’anno non poche sorprese; una fra tutte, il podio conquistato da Poste nel ramo Vita.

Venendo agli affari di casa nostra e per casa nostra intendiamo il Gruppo Burrus, cui fanno capo, come puntualmente precisa l’Ania in una delle note metodologiche che accompagnano il documento, Afi Esca e Afi Esca Iard, il barometro volge al bello. Vediamo perché.

Nella classifica “Totale rami vita” Afi Esca si è posizionata al 39° posto con 4.237.000,00 euro di premi, crescendo addirittura del 169,4% rispetto al 2015. Crescita del resto confermata anche nel settore “Totale rami danni”, dove il Gruppo è al 72° posto, con 464.000,00 euro di premi, crescendo del 44,1% rispetto al 2015. Segno positivo nel 2016 anche nella classifica “Totale generale” dove con 4.701.000,00 euro di premi e una crescita del 148,1% rispetto all’anno precedente, la Compagnia appartenente alla famiglia Burrus ricopre la 75esima posizione.

Una crescita ancor più importante se si considera che il Ramo Vita ha visto nel corso del 2016 una generale flessione della raccolta, che tutt’ora sembra permanere.

Insomma, un 2016 pieno di soddisfazioni per Afi Esca che si appresta, per il 2017, a bissare e superare i risultati ottenuti.

 

 

Per visualizzare il rapporto annuale Ania clicca qui

Leggi tutto