Afi Esca Italia e Bancassurance: quali opportunità?

Il cambiamento è in atto, negli ultimi anni la banca ha acquisito consapevolezza sul fatto che il prodotto assicurativo è un business che si deve intraprendere e guarda con molto interesse a questa tendenza, che spesso contribuisce in maniera significativa sul ROI degli istituti creditizi.

Questo il punto di partenza, condiviso da Elisabeth Cellie, Responsabile Marketing e Formazione Reti Assimoco, Davide Berveglieri, Responsabile Commerciale Bancassurance Cattolica e Pierfrancesco Basilico Direttore Italia di Afi Esca, emerso nel corso della tavola rotonda Bancassurance “Da Home Banking a Home Insurance”, che si è tenuta a Milano il 17 settembre 2014 durante la giornata di convegno “Distribuzione dei Prodotti Assicurativi per un’offerta Customer Oriented”.

Nello specifico, Pierfrancesco Basilico ha sostenuto che la distribuzione bancaria, ancorché storicamente votata alla distribuzione di prodotti standard, non può essere sottovalutata, a patto che sappia individuare una nicchia che abbia interesse nei confronti delle polizze vita individuali e non prodotti standard. Un’opportunità, quella di guardare anche al canale bancario, da cogliere a patto che ci si rivolga alle piccole realtà bancarie territoriali, dove le esigenze della clientela sono ben conosciute dallo “sportello” e quindi è possibile introdurre prodotti “su misura” come quelli di Afi Esca. Insomma se non un apertura incondizionata nei confronti della distribuzione bancaria, certo un segnale in controtendenza rispetto alla Francia, dove questo canale distributivo non è contemplato.