I mutui volano, la surroga anche, e la polizza?

Lo dice l’ABI: i mutui immobiliari sono in crescita, nel quadrimestre gennaio aprile 2015, + 55,2% i nuovi mutui erogati alle famiglie, rispetto allo stesso periodo del 2014. In questo scenario, dove gli istituti bancari fanno a gara per accaparrarsi i clienti, è corsa anche alla surroga, ossia la possibilità di trasferire il proprio mutuo presso altra banca, che offre condizioni migliori.

Tutto bene? Non proprio, visto che permangono zone d’ombra per quanto riguarda le CPI, come mette in luce Altroconsumo in un’indagine appena condotta. Ebbene, alla faccia delle raccomandazioni IVASS, degli accordi stipulati tra soggetti istituzionali e associazioni dei consumatori e del monito che da più parti arriva, continuano a persistere pratiche non esattamente in linea con i canoni di trasparenza, non obbligatorietà e possibilità di scegliere la polizza più conveniente per il sottoscrittore del mutuo.

Non è tutto, Altroconsumo mette in evidenza che anche nei casi di surroga, il lupo perde il pelo ma non il vizio: infatti spesso la banca tenta di appioppare al nuovo cliente la propria polizza, non permettendogli di portare con sé quella da lui scelta con altra Compagnia. Risultato? Non solo questa pratica non è corretta, altresì rischia di vanificare, in termini economici gli eventuali benefici della surroga.

Quindi buone notizie dal fronte mutui ma, per le polizze CPI, di strada da fare ne rimane ancora molta.