Intervista a Donato Di Stefano, Direttore Commerciale Afi Esca Italia

Nel primo numero della rubrica “A Tu per Tu” del 2019 intervisteremo Donato Di Stefano, Direttore Commerciale di Afi Esca Italia, chiedendogli in che modo la Compagnia, appena premiata all’evento Italy Protection Awards, sia riuscita ad ottenere degli ottimi risultati commerciali e di come intenda proseguire in questo trend di crescita.

Partiamo dal premio vinto: Come ha fatto Afi Esca, da quando è arrivata in Italia, a raggiungere questi ottimi risultati commerciali partendo da un’offerta mono prodotto?

Sicuramente la strada percorsa e è stata tanta e tutta in salita ma, fin dal nostro arrivo sul mercato italiano nel 2012, la nostra strategia è stata tanto semplice quanto efficace: rendere disponibile il prodotto di Credit Protection, fino a quel momento esclusiva del modo bancario, a tutti i Broker e gli Agenti assicurativi plurimandatari.

Questa visione, nel corso degli anni, ci ha permesso di sviluppare la nostra rete di collaboratori su tutto il territorio italiano, allargando la gamma prodotti disponibili (introducendo le polizze TCM, le polizze collettive, le polizze per la cessione del quinto ecc…) e di modernizzare le nostre procedure operative, arrivando addirittura lanciare pochi giorni fa Protectim Go: la nostra prima campagna web di lead generation.

Ci potrebbe spiegare meglio cos’è Protectim Go?

Protectim Go, come già detto poc’anzi, è la prima campagna di lead generation di Afi Esca che utilizza un’applicazione web per la sottoscrizione della polizza sul mutuo.

Grazie a questa web application, l’utente, potrà costruirsi la propria polizza sul mutuo in completa autonomia scegliendo il tipo di coperture, il premio e la tipologia di pagamento a lui più congeniale.

Sarà possibile dunque, in pochi secondi, avere un preventivo per un’assicurazione sul mutuo molto flessibile e perfettamente su misura alle proprie esigenze.

Infine, l’utente, dopo aver deciso le coperture, il prezzo e la tipologia di pagamento, potrà scegliere in tutta autonomia l’ufficio dell’intermediario Afi Esca a lui più comodo grazie al servizio di geolocalizzazione incorporato a Protectim Go.

Quali obiettivi volete perseguire con il lancio di questa nuova piattaforma?

Uno degli obiettivi che ci siamo prefissati con Protectim Go è sicuramente quello di poter “stare al passo coi tempi”, ovvero di iniziare ad utilizzare dei processi digitali automatizzati, come stanno già facendo molte realtà del panorama assicurativo.

Inoltre, con Protectim Go e soprattutto grazie alla lead generation, vogliamo aumentare ancora di più il supporto che diamo ai nostri intermediari in tutta Italia, potendogli affidare direttamente dei contatti di clienti profilati ed interessati a sottoscrivere l’assicurazione sul mutuo.