Ereditarietà delle Assicurazioni sulla Vita

Nonostante il mercato delle assicurazioni sulla vita sia in costante aumento, vuoi per l’affacciarsi nella vita quotidiana di nuove esigenze di protezione, vuoi per il fatto che anche il legislatore vede di buon occhio queste soluzioni assicurative garantendo la possibilità di detrarle fino al 19%, si verificano ancora casi di controversie legate a queste polizze. Ci riferiamo nello specifico al rapporto tra polizze vita e questioni di successione.

Per inquadrare l’argomento partiamo dal caso concreto: la polizza vita in questione, che non è soggetta all’asse ereditario, viene intestata dal contraente al beneficiario, che però decede prima dell’assicurato. A questo punto che fine farà l’indennità prevista dalla polizza, che appunto non rientra nei beni in eredità? Non sono poche le controversie che nascono a seguito della richiesta di indennità sia da parte dagli eredi del contraente sia da parte di quelli del beneficiario, che come abbiamo visto nel nostro caso decede prima del disponente. Per la soluzione del caso occorre evidenziare che non ci viene in aiuto la giurisprudenza, che sul punto non ha una posizione consolidata.

La soluzione migliore allora potrebbe essere quella di affidarsi a legali esperti in materia, che possano “blindare” le posizioni di ciascuna parte, e questo tanto più alla luce del fatto che spesso le polizze sono modelli standard e precompilati, che non contemplano e non regolano casi dietro cui può celarsi un problema di non facile soluzione.

Leggi tutto