Le assicurazioni del mutuo nel Ddl Concorrenza

Dopo un percorso a dir poco tortuoso, il Ddl Concorrenza è diventato legge lo scorso 2 Agosto. Per il settore assicurativo sono tante le novità contenute all’interno del provvedimento e, anche se non tra i più esposti dal punto di vista mediatico, un ampio capitolo è dedicato alle assicurazioni del mutuo, le cosiddette polizze CPI.

Quali le novità contenute nel Ddl per le assicurazioni a protezione del mutuo? Sostanzialmente viene fissato un punto determinante, sul quale molti, soprattutto le associazioni dei consumatori, si sono battuti, ossia la possibilità per chi contrae un mutuo di scegliere la polizza assicurativa a protezione del mutuo stesso. Dunque nessuna imposizione da parte dell’Istituto che eroga il finanziamento circa l’assicurazione da abbinare, a patto che rispetti le condizioni previste dalla polizza proposta dal mutuante. Insomma, se polizza deve essere, che almeno sia quella scelta dal richiedente del finanziamento e non quella imposta dall’Istituto che lo eroga, che ricordiamo può riguardare non solo il mutuo ma anche il credito al consumo.

 

Verrebbe da dire nulla di nuovo, in quanto di tutto ciò si è già ampiamente discusso, soprattutto a partire dal Regolamento 40 dell’allora ISVAP, però non possiamo tralasciare il fatto che adesso questo punto è cristallizzato all’interno di un articolato di legge.