FAQ – Vitruvio

FAQ – Assicurazione Vita (TCM)

Chi può richiedere un’assicurazione vita?

Tutte le informazioni in merito all’assicurabilità si rimanda alla specifica sezione nel set informativo del prodotto in questione (Vitruvio).

Vitruvio è sottoscrivibile anche a capitale decrescente?

No, Vitruvio è una Temporanea Caso Morte a capitale costante.

Da quando decorrono le Coperture?

Le coperture decorrono dalle ore 24 della data di decorrenza indicata nel Certificato di Polizza, sempre a condizione che:

  • sia stata sottoscritta la Proposta di Assicurazione;
  • siano state esplicate le formalità mediche di ammissione alla Copertura e che gli esiti siano stati valutati positivamente ed accettati dalla Compagnia;
  • sia stato pagato il Premio.

Qual è il massimale di polizza?

Vitruvio non ha limiti di massimale, compatibilmente con il reddito del Contraente. Quindi, l’assicurato ha libertà di scelta del capitale da assicurare partendo da un minimo di 10.000 €

Qual è la durata minima/massima di Vitruvio?

Con Vitruvio l’assicurato è libero di scegliere la durata della polizza da un minimo di 1 a un massimo di 30 anni, nel rispetto del limite massimo degli 80 anni di età alla scadenza.

In caso di residenza estera, è possibile assicurarsi?

Una persona che risiede all’estero NON può essere assicurata per la polizza Vitruvio.

È possibile scegliere la periodicità dei pagamenti? Ci sono costi aggiuntivi in base alla periodicità scelta?

Nell’ottica di risultare il più flessibile possibile, Vitruvio permette al cliente di scegliere la periodicità dei pagamenti. Oltre all’opzione di premio unico, il cliente potrà optare per un premio frazionato così suddiviso: annuale, semestrale, trimestrale o mensile, senza alcun onere di frazionamento o costo aggiuntivo.

È necessario sottoporsi a visita medica per poter sottoscrivere la polizza?

Vitruvio prevede l’Assunzione del Rischio anche senza visita medica, come da tavola delle formalità mediche disponibile nel fascicolo informativo.

Nel caso vengano richiesti degli accertamenti medici, Afi Esca prevede un rimborso spese (fino a un massimo di 150 euro, presso qualsiasi centro medico).

È possibile sottoscrivere una polizza in questi tre casi

  • Un individuo presenta problemi di salute
  • E/o svolge una professione particolarmente a rischio
  • E/o pratica sport particolari o pericolosi?

Il rischio viene escluso a prescindere?

L’assunzione di Vitruvio è di tipo individuale, pertanto vengono valutatati: rischi professionali, rischi sportivi e rischi salute caso per caso, dando la possibilità di accettare dei sovrappremi. Se questi dovessero essere rifiutati, sarebbe comunque possibile escludere il rischio in questione.

Ciascun caso è esaminato nella sua singolarità.

Vitruvio prevede la contraenza società?

Vitruvio prevede la contraenza sia per persone fisiche che per società, fornendo la possibilità di scaricare dalle tasse la quota prevista dalla normativa vigente

Se l’assicurato volesse, in corso di polizza, aumentare/diminuire il capitale assicurato dovrebbe sottoscrivere un nuovo contratto?

Vitruvio non permette la modifica del capitale assicurato in corso di polizza. Se l’assicurato volesse apportare delle modifiche, dovrebbe sottoscrivere un nuovo contratto.

Tuttavia, la Compagnia, a parità di garanzie e per la durata residua, terrà presente le coperture precedenti per evitare le carenze e applicare all’assicurato la continuità di copertura.

Se una persona possiede già una TCM con un’altra compagnia, e volesse sottoscrivere Vitruvio, dovrebbe scontare nuovamente le carenze?

Se l’individuo dovesse presentare la quietanza di pagamento della polizza in scadenza, potrebbe beneficiare della continuità di copertura a parità di condizioni (ovvero se l’individuo scegliesse le medesime garanzie della polizza in corso e per le annualità rimanenti della polizza dell’altra Compagnia).

Quando una persona sottoscrive la polizza, gli verranno assegnate tutte le garanzie disponibili di default oppure è l’individuo stesso a scegliere quali includere?

Con Vitruvio è possibile scegliere quali garanzie attivare. Il pacchetto base prevede la garanzia decesso da infortunio o malattia a cui è possibile aggiungere la garanzia Invalidità totale permanente e/o la complementare infortuni.

In caso di Decesso o ITP come viene liquidato il capitale assicurato?

In caso di Decesso è prevista la liquidazione dell’intero capitale assicurato in unica soluzione, lo stesso criterio viene utilizzato per l’ITP.

La Garanzia Complementare Infortuni cosa prevede?

La Garanzia Complementare Infortuni prevede il raddoppio del capitale assicurato in caso di decesso dovuto a evento violento ed esterno e la triplicazione in caso di decesso dovuto a incidente stradale. In entrambi i casi il rimborso verrà saldato in un’unica soluzione e per l’intera somma spettante.

In caso di decesso dell’assicurato, chi risulterebbe beneficiario della polizza?
Obbligatoriamente gli eredi legittimi in proporzione al grado di parentela?

I beneficiari di una polizza vengono designati dall’assicurato, non obbligatoriamente coincidono con gli eredi legittimi.

Nel caso in cui siano designati gli eredi legittimi, il capitale sarà diviso in parti uguali quali il numero degli stessi.

Nel caso di Invalidità totale permanente chi risulterà essere il beneficiario?

In caso di ITP pari o superiore al 60% da infortunio o malattia il Beneficiario sarà l’Assicurato stesso e gli verrà rimborsato il capitale assicurato secondo le stesse modalità della garanzia Decesso.

Nel caso in cui un individuo tenda, per ragioni lavorative, a viaggiare all’estero, potrà essere comunque assicurato?

Nel caso in cui un individuo svolga viaggi/spostamenti per ragioni lavorative o per missioni umanitarie in località esterne all’Italia, la Compagnia provvederà alla valutazione di tale rischio per offrire una copertura anche per gli spostamenti esteri.

Nel caso in cui il viaggio in questione sia svolto per piacere/vacanza?

La copertura è attiva anche all’estero quando l’assicurato viaggia per piacere/vacanza. L’unica eccezione per cui la copertura non è valida è la scelta di un paese in cui sia in atto uno stato di guerra.

Per denunciare un sinistro è obbligatorio rivolgersi all’intermediario presso cui è avvenuta la sottoscrizione del contratto?

Non è obbligatorio contattare l’intermediario presso il quale la polizza è stata stipulata. All’interno del sito sono presenti tutti i documenti per provvedere alla denuncia, nello specifico nella sezione “Denunce sinistri”.

Quali sono i documenti necessari per portare in detrazione l’assicurazione vita?

I documenti necessari per usufruire della detrazione fiscale per le assicurazioni sulla vita sono la copia del contratto stipulato con la decorrenza e le ricevute dei pagamenti del premio dell’anno precedente la dichiarazione.

Come è possibile effettuare le detrazioni assicurative?

È possibile effettuare la detrazione fiscale dell’assicurazione sulla vita dal modello 730 compilando l’apposita sezione come stabilito dalla norma vigente.